Saturday, July 20, 2019

Motta, Riccardo Sinigallia e Any Other nel podcast della settimana, già online!!

Non avete potuto ascoltare in diretta la trasmissione di oggi, in cui abbiamo riproposto le interviste a MottaRiccardo Sinigallia e Any Other, o forse volete riascoltarla?
La trovate a questo link, in streaming o download: enjoy!!


Tracklist:
1
Eurocrime!Calibro 35
2
Vivere o morireMotta
3
Mi parli di teMotta
4
BacklinerRiccardo Sinigallia
5
Che male c’èRiccardo Sinigallia
6
Prima cheDaniele Silvestri
7
Capricorn noAny Other
8
GeographyAny Other

In onda stamattina, riascolteremo le interviste a Motta, Riccardo Sinigallia e Any Other

È arrivato il sabato, pronti come ogni settimana a seguirci su nuovi Sentieri Sonori?!
Appuntamento speciale, questa settimana, il primo dei Sentieri Sonori estivi: come è ormai tradizione, approfittiamo delle settimane estive per proporvi una carrellata di alcune fra le più belle interviste della stagione appena conclusa, lunga, ricca e quanto mai densa di ospiti.

Questo sabato inizieremo andando in primo luogo indietro nel tempo, al
la prima trasmissione della nuova stagione, che abbiamo dedicato interamente a quello che per noi, e non solo, è uno dei più grandi talenti emersi in Italia negli ultimi anni.

Stiamo parlando di Motta, che abbiamo intervistato nel marzo 2016 per l’esordio da solista (qui il podcast), ma che già conoscevamo ed avevamo ospitato nel 2012 come frontman dei Criminal Jokers. Negli anni successivi l'artista toscano si è impegnato in varie collaborazioni, da Nada al Pan del diavolo, dagli Zen Circus a Giovanni Truppi ed ha studiato composizione per film, realizzando ben quattro colonne sonore. Allo stesso tempo, ha iniziato quello che ci ha raccontato essere stato un lavoro molto lungo, che lo ha portato a pubblicare due anni fa il suo primo album da solista, La fine dei vent'anni, prodotto da un altro artista che amiamo molto, Riccardo Sinigallia. Un lavoro molto ispirato, nei testi come nelle musiche, e per una volta è stato bello vedere un disco di valore ottenere così tanta attenzione e tanti riconoscimenti, come la Targa Tenco per il miglior esordio, ed anche il lunghissimo tour ha inanellato sale piene di pubblico entusiasta. 

Grande era quindi l'attesa per il suo nuovo album, uscito il 6 aprile 2018 ed intitolato Vivere o morire. Attesa ampiamente ripagata da un altro splendido lavoro, che mostra un'ulteriore maturazione di questo grande talento, con cui siamo stati lieti di aprire la nuova stagione.



Andremo poi alla fine del mese di novembre, quando abbiamo presentato una delle più importanti uscite degli ultimi mesi, che segna il ritorno un artista che seguiamo e stimiamo da tanti anni.

Cantautore, musicista, produttore, Riccardo Sinigallia si è fatto apprezzare nel tempo per il suo lavoro in mille progetti: possiamo citare gli inizi con i 6 suoi Ex, le collaborazioni con Niccolò Fabi, Max Gazzé, Frankie HI-NRG MC e Tiromancino, il progetto La Comitiva, e negli ultimi anni i due dischi di Deproducers (con Gianni Maroccolo, Max Casacci e Vittorio Cosma) e produzioni come Coez e Motta. All'omonimo debutto da solista del 2003 aveva fatto seguito Incontri a metà strada nel 2006, per poi farci attendere fino alla primavera 2014, quando Per tutti è stato pubblicato e lanciato a Sanremo, per poi essere portato in un lungo tour. Attesa più che ripagata, però, da un album di assoluto valore, che vi abbiamo presentato con una bella intervista e che abbiamo inserito nelle Sentieri Sonori Picks 2014.

È senza dubbio il caso anche quest'anno del suo nuovo disco, Ciao Cuore, uscito il 14 settembre: un lavoro di grande spessore, lirico e musicale, che lo conferma come uno dei cantautori di maggiore talento che l'Italia abbia espresso negli ultimi decenni, segnandone un'ulteriore crescita e maturazione.

 

Torneremo infine a metà ottobre, quando abbiamo presentato il nuovo album di una giovanissima quanto talentuosa artista che abbiamo scoperto quattro anni fa per l'esordio del suo progetto Any Other, all'epoca spesso nelle nostra scalette.

Si chiama Adele Nigro, ha 25 anni, e nel 2015 ha pubblicato Silently. Quietly. Going Away."un disco intriso di storie personali, di separazioni difficili, di crescite e di confronti, che ha immediatamente collocato gli Any Other tra le gemme più splendenti dell’indie italiano cantato in lingua inglese, con un tour infinito che ha portato Adele a calcare indifferentemente sia i palchi italiani che quelli europei, in un crescendo di pubblico, attestati di stima e concerti da paura", culminato nella partecipazione al Primavera Sound di Barcelona. Nel frattempo, l'abbiamo anche trovata impegnata in molte collaborazioni, fra cui ricordiamo il disco di Halfalib (il progetto di Marco Giudici, a sua volta collaboratore di Any Other), quello di Generic Animal (nostro ospite a febbraio 2018, qui il podcast) ed il tour nella band di Colapesce (nostro ospite a novembre 2017, qui il podcast).

Il secondo meraviglioso album di Any Other, Two, Geography, è uscito il 14 settembre per 42 Records ed è stato lanciato con un nuovo tour europeo. "Tre anni dopo le cose non sono poi tanto cambiate: Adele, ora ventiquattrenne, continua a scrivere di quel mondo magico e veloce che è la vita prima dei trentanni, quella che in tutta la sua nebulosa complessità poi ci portiamo dentro per sempre come l’unica vera golden age, l’età accecante che forgia il nostro diventare adulti. Quello che è cambiato è il contesto musicale che tiene insieme questa nuova manciata di storie: perché Two, Geography è musicalmente più maturo, più complesso, più libero nella forma e nell’attingere da influenze diverse, antitetiche. a volte Perché se la trinità di Adele rimane pressoché immutata, in Two, Geography si sentono rimandi all’indie folk americano di Phil Elvrum (The Microphones, Mount Erie), al tocco chitarristico di Jim O’Rourke e David Grubbs; e poi il songwriting classico, gli arrangiamenti orchestrali e il free jazz, tutti declinati con uno stile e una sensibilità più che attuali."

 

READY TO TUNE IN?!!
11.30/13, su Radio ARA, 102.9 & 105.2 in FM a Lussemburgo, live streaming a questo link, podcast a seguire qui.

Thursday, July 18, 2019

In onda sabato mattina, riascolteremo le interviste a Motta, Riccardo Sinigallia e Any Other

La settimana sta come sempre volando via, si avvicina il weekend, e con esso il vostro appuntamento con Sentieri Sonori!!
Appuntamento speciale, questa settimana, il primo dei Sentieri Sonori estivi: come è ormai tradizione, approfittiamo delle settimane estive per proporvi una carrellata di alcune fra le più belle interviste della stagione appena conclusa, lunga, ricca e quanto mai densa di ospiti.

Questo sabato inizieremo andando in primo luogo indietro nel tempo, al
la prima trasmissione della nuova stagione, che abbiamo dedicato interamente a quello che per noi, e non solo, è uno dei più grandi talenti emersi in Italia negli ultimi anni.

Stiamo parlando di Motta, che abbiamo intervistato nel marzo 2016 per l’esordio da solista (qui il podcast), ma che già conoscevamo ed avevamo ospitato nel 2012 come frontman dei Criminal Jokers. Negli anni successivi l'artista toscano si è impegnato in varie collaborazioni, da Nada al Pan del diavolo, dagli Zen Circus a Giovanni Truppi ed ha studiato composizione per film, realizzando ben quattro colonne sonore. Allo stesso tempo, ha iniziato quello che ci ha raccontato essere stato un lavoro molto lungo, che lo ha portato a pubblicare due anni fa il suo primo album da solista, La fine dei vent'anni, prodotto da un altro artista che amiamo molto, Riccardo Sinigallia. Un lavoro molto ispirato, nei testi come nelle musiche, e per una volta è stato bello vedere un disco di valore ottenere così tanta attenzione e tanti riconoscimenti, come la Targa Tenco per il miglior esordio, ed anche il lunghissimo tour ha inanellato sale piene di pubblico entusiasta. 

Grande era quindi l'attesa per il suo nuovo album, uscito il 6 aprile 2018 ed intitolato Vivere o morire. Attesa ampiamente ripagata da un altro splendido lavoro, che mostra un'ulteriore maturazione di questo grande talento, con cui siamo stati lieti di aprire la nuova stagione.



Andremo poi alla fine del mese di novembre, quando abbiamo presentato una delle più importanti uscite degli ultimi mesi, che segna il ritorno un artista che seguiamo e stimiamo da tanti anni.

Cantautore, musicista, produttore, Riccardo Sinigallia si è fatto apprezzare nel tempo per il suo lavoro in mille progetti: possiamo citare gli inizi con i 6 suoi Ex, le collaborazioni con Niccolò Fabi, Max Gazzé, Frankie HI-NRG MC e Tiromancino, il progetto La Comitiva, e negli ultimi anni i due dischi di Deproducers (con Gianni Maroccolo, Max Casacci e Vittorio Cosma) e produzioni come Coez e Motta. All'omonimo debutto da solista del 2003 aveva fatto seguito Incontri a metà strada nel 2006, per poi farci attendere fino alla primavera 2014, quando Per tutti è stato pubblicato e lanciato a Sanremo, per poi essere portato in un lungo tour. Attesa più che ripagata, però, da un album di assoluto valore, che vi abbiamo presentato con una bella intervista e che abbiamo inserito nelle Sentieri Sonori Picks 2014.

È senza dubbio il caso anche quest'anno del suo nuovo disco, Ciao Cuore, uscito il 14 settembre: un lavoro di grande spessore, lirico e musicale, che lo conferma come uno dei cantautori di maggiore talento che l'Italia abbia espresso negli ultimi decenni, segnandone un'ulteriore crescita e maturazione.

 

Torneremo infine a metà ottobre, quando abbiamo presentato il nuovo album di una giovanissima quanto talentuosa artista che abbiamo scoperto quattro anni fa per l'esordio del suo progetto Any Other, all'epoca spesso nelle nostra scalette.

Si chiama Adele Nigro, ha 25 anni, e nel 2015 ha pubblicato Silently. Quietly. Going Away."un disco intriso di storie personali, di separazioni difficili, di crescite e di confronti, che ha immediatamente collocato gli Any Other tra le gemme più splendenti dell’indie italiano cantato in lingua inglese, con un tour infinito che ha portato Adele a calcare indifferentemente sia i palchi italiani che quelli europei, in un crescendo di pubblico, attestati di stima e concerti da paura", culminato nella partecipazione al Primavera Sound di Barcelona. Nel frattempo, l'abbiamo anche trovata impegnata in molte collaborazioni, fra cui ricordiamo il disco di Halfalib (il progetto di Marco Giudici, a sua volta collaboratore di Any Other), quello di Generic Animal (nostro ospite a febbraio 2018, qui il podcast) ed il tour nella band di Colapesce (nostro ospite a novembre 2017, qui il podcast).

Il secondo meraviglioso album di Any Other, Two, Geography, è uscito il 14 settembre per 42 Records ed è stato lanciato con un nuovo tour europeo. "Tre anni dopo le cose non sono poi tanto cambiate: Adele, ora ventiquattrenne, continua a scrivere di quel mondo magico e veloce che è la vita prima dei trentanni, quella che in tutta la sua nebulosa complessità poi ci portiamo dentro per sempre come l’unica vera golden age, l’età accecante che forgia il nostro diventare adulti. Quello che è cambiato è il contesto musicale che tiene insieme questa nuova manciata di storie: perché Two, Geography è musicalmente più maturo, più complesso, più libero nella forma e nell’attingere da influenze diverse, antitetiche. a volte Perché se la trinità di Adele rimane pressoché immutata, in Two, Geography si sentono rimandi all’indie folk americano di Phil Elvrum (The Microphones, Mount Erie), al tocco chitarristico di Jim O’Rourke e David Grubbs; e poi il songwriting classico, gli arrangiamenti orchestrali e il free jazz, tutti declinati con uno stile e una sensibilità più che attuali."

 

La raccomandazione è la solita: READY TO TUNE IN?!!
Sabato 20 luglio, 11.30/13, su Radio ARA, 102.9 & 105.2 in FM a Lussemburgo, live streaming a questo link, podcast a seguire qui.

Sunday, July 14, 2019

Si è appena chiusa la stagione.. e noi diamo i numeri!!

Con la trasmissione di ieri (qui il podcast) abbiamo concluso un'altra stagione molto intensa, lunga e per noi senza dubbio molto bella. In questi dieci mesi e mezzo abbiamo come sempre percorso con voi tanti sentieri sonori diversi, fatto innumerevoli scoperte e tantissimi incontri, dando una cassa di risonanza oltre frontiera (ormai ovunque nel mondo, grazie al web) a tanta ottima musica italiana.

Come vi abbiamo detto ieri, siamo andati ad estrarre un po' di cifre e nomi dalle scalette, con l'obiettivo di analizzare ciò che vi abbiamo proposto da settembre 2018 ad oggi.
Teniamo a condividere anche qui qualche dato, un po' per curiosità, ma molto perché troviamo diano un ottimo quadro, non solo degli artisti che apprezziamo maggiormente e delle uscite che ci sono piaciute di più, ma anche della varietà delle trasmissioni, cui tanto teniamo.
Sono state in tutto 46 puntate, inclusi gli 11 Radioracconti, per un totale di 69 ore in onda. Qui di seguito qualche cifra riguardante le 35 trasmissioni "normali".

Sentieri Sonori stagione 2018/2019
  • 42 interviste a musicisti.
  • 20 collegamenti con altri ospiti (Federico Guglielmi, Barbara Santi, Steven Forti, Ricky ed Elisa Russo).
  • Circa 270 artisti diversi in scaletta (fra parentesi quante volte):
    • Riccardo Sinigallia (8)
    • Colle der Fomento, Gianni Maroccolo, Motta, Virginiana Miller (7)
    • CaL-IcE (CaL+IceOne), Campos, Cor Veleno, Giardini di Mirò, Piotta (6)
    • Alessio Bondì, Any Other, Francesco Di Bella, Giorgio Canali & Rossofuoco, Gold Mass, Massimo Volume, The Leading Guy, Tre Allegri Ragazzi Morti (5)
    • Cesare Malfatti, Daniele Celona, Daniele Silvestri, Fabrizio Cammarata, Ferro Solo, Fwora Jorgensen, Herself, I Hate my Village, Sick Tamburo, Simona Norato, Sunday Morning (4)
  • Circa 400 brani diversi:
    • Campos - Qualcosa cambierà (5)
    • Any Other - Capricorn no, Giardini di Mirò - Hold on w. Robin Proper-Sheppard (Sophia) (4)
    • Alessio Bondì - Ghidara, Cesare Malfatti - Avrei, Colle der Fomento - Eppure sono qui, Cor Veleno - Tutta la vita, Daniele Celona - HD Blue, Fwora Jorgensen - Le notti bianche, Herself - The beast of love (feat. Jonathan Donahue), I Hate my Village - Tony Hawk of Ghana, Massimo Volume - Il nuotatore, Piotta - Solo per noi, Sick Tamburo - Puoi ancora (3)

Insomma, l'artista più ascoltato della stagione è passato di media ogni mese e mezzo, ed in 35 puntate solo 14 brani sono stati programmati più di 2 volte. Aggiungiamo che sono 29 le canzoni proposti 2 volte, quindi circa 350 una volta sola.
Infine, confrontando le scalette con quelle della stagione precedente, abbiamo scoperto che gli artisti in comune, sui 270 totali, sono.. solo 75!!

Di una sola cosa non siamo riusciti a tenere il conto esatto, quanti dischi abbiamo ricevuto ed ascoltato: sono sempre di più, facciamo fatica a stare dietro a tutto, ma lo lo facciamo con passione, e siamo ripagati da non poche belle scoperte.
Per dare un'idea, quasi 150 album promo sono entrati nel mio iTunes nei primi 4 mesi dell'anno: vista la selezione preventiva che faccio, immagino di averne ricevuti almeno 5 volte tanti, probabilmente di più. Parlando di email, fra maggio e giugno ne ho salvate quasi 500, anche in questo caso al netto di tutte quelle cestinate, come ad esempio gli annunci di concerti in Italia.


Tutte queste cifre per darvi un'idea della mole di lavoro che si cela dietro una piccola trasmissione di una radio indipendente di un minuscolo Paese, alla quale si dedicano dei padri di famiglia, che fanno altro per vivere.. ma che in questo mettono tante energie e tante passione per la Musica. Si sarà capito, chiudiamo anche questa stagione fieri di quanto fatto e, con l'usuale sincerità.. ce ne volevamo vantare un po'!!

Ad ogni modo, non vogliamo che temiate di non poter riempire di musica i prossimi sabato mattina: state tranquilli, non vi lasciamo soli nemmeno durante l'estate!!
A partire da sabato prossimo, come è ormai tradizione, proporremo i Sentieri Sonori Estivi, l'ormai abituale carrellata di alcune fra le più belle interviste della stagione appena conclusa. Lo confessiamo, questo ci permetterà di fare un piccolo break estivo: parlavamo di quanto amiamo la musica e la radio, ma è pure un grande impegno, e comunque anche le attività più belle necessitano periodiche pause.
Bisogna anche dire che sarà un piacere ripercorrere insieme una stagione ricca di belle uscite e di graditi ospiti, come Riccardo Sinigallia, Motta, Any Other, Nic Cester, Giorgio Canali, Gianni Maroccolo, Cor Veleno, Piotta, Murubutu, Dj FastCut, La Batteria.. in tutto come dicevamo sono state 42 interviste: la selezione non è stata facile!!


Le trasmissioni "normali" riprenderanno da inizio settembre, e già sappiamo che dopo l'estate ci aspettano tante altre interessanti novità, come Niccolò FabiMissincat, Life in the Woods, Big Mountain County, Michele Bitossi, Andrea Laszlo De SimoneI Quartieri.. e chissà, prima o poi arriverà anche il disco di Chef Ragoo?
Enjoy your summer & stay tuned!!



Saturday, July 13, 2019

Il podcast dell'ultima puntata della stagione è online: nessun ospite, ma tanta ottima musica e qualche cifra!!

Non avete potuto ascoltare in diretta la trasmissione di oggi, ultima puntata della stagione, o forse volete riascoltarla?
La trovate a questo link, in streaming o download: enjoy!!


Tracklist:
1
Eurocrime!Calibro 35
2
Nothing isLife in the Woods
3
Flaw in colorSky of Birds
4
GhidaraAlessio Bondì
5
Scinne AmbressoFrancesco Di Bella
6
A cuor leggeroRiccardo Sinigallia
7
Le Notti BiancheFwora Jorgensen
8
Il nuotatoreMassimo Volume
9
Qualcosa CambieràCampos
10
Puoi ancoraSick Tamburo
11
LovesongVirginiana Miller
12
DreamersSunday Morning
13
Capricorn noAny Other
14
The Abyss (feat. A. Baraldi)Gianni Maroccolo
15
Hold On w. Robin Proper-Sheppard (Sophia)Giardini di Mirò
16
Tony Hawk of GhanaI hate my village
17
Argentovivo (feat. Rancore & Manuel Agnelli)Daniele Silvestri
18
13.12 feat Kento, Principe, EasyOne, Daddie Notch, Militant ADj FastCut
19
Sergio leone (feat. Kaos One)Colle der Fomento
20
A pieno titolo feat. DannoCor Veleno


Stamattina ultima puntata della stagione, di cui tireremo le somme, senza ospiti ma con tanta ottima musica!!

È arrivato il sabato, pronti come ogni settimana a seguirci su nuovi Sentieri Sonori?!
Ultima trasmissione "normale" della stagione, e per una volta senza ospiti: abbiamo deciso prenderci tutti i 90 minuti per riascoltare alcune delle (non poche) belle uscite degli ultimi mesi, e così augurare buone vacanze a tutti.

Potete comunque stare tranquilli, non vi abbandoniamo nemmeno durante l'estate: dalla settimana prossima ci saranno gli ormai tradizionali Sentieri Sonori Estivi, una serie di puntate speciali che stiamo preparando per riproporvi alcune fra le più belle interviste di una stagione come sempre molto ricca. Giusto per ricordare un po' di nomi fra i tanti ospiti: Riccardo Sinigallia, Motta, Any Other, Nic Cester, Gianni Maroccolo, Giorgio Canali, Cor Veleno, Piotta, Massimo Volume, Virginiana Miller.. in tutto, sono state 42 interviste: la selezione non è stata facile!!

Per tornare a quest'oggi, come detto avevamo deciso di ripercorrere la stagione, senza presentare novità, ma alla fine troveremo anche spazio per due singoli, l'ottimo esordio dei Life in the Woods, nuova band della Contempo Records prodotta da Gianni Maroccolo, ed il ritorno degli Sky of Birds di MiaCameretta Records.

Oltre alla tanta ottima musica, daremo i numeri! Prima che pensiate "come sempre", ci spieghiamo meglio: abbiamo fatto un po' di statistiche sulle playlist, per vedere ad esempio chi e cosa vi abbiamo proposto più spesso, e condivideremo con voi qualche interessante risultato. Per dare un esempio, ed un'anticipazione, l'artista più programmato della stagione è stato Riccardo Sinigallia, e la cosa non ci sorprende, visto quanto abbiamo apprezzato il suo ultimo album. Una cosa che ci fa piacere sottolineare è che nelle 35 puntate è stato in scaletta "solo" 8 volte, a dimostrazione della varietà delle trasmissioni.

 

READY TO TUNE IN?!!
11.30/13, su Radio ARA, 102.9 & 105.2 in FM a Lussemburgo, live streaming a questo link, podcast a seguire qui.

Friday, July 12, 2019

Selton, nuovo singolo e video: Ipanema (feat. Malika Ayane, Carlinhos Brown)

Con la trasmissione di domani chiuderemo la stagione, lasciandovi per qualche settimana in compagnia dei Sentieri Sonori Estivi, che riproporranno alcune delle più belle interviste degli ultimi dieci mesi e mezzo. Anche questo blog prenderà una pausa, per tornare in attività a settembre, e chi meglio può lanciarci verso l'estate che una fantastica band, brasiliana di nascita ma ormai italiana di adozione.

Vi facciamo ascoltare i Selton spesso e volentieri, ed i loro ultimi quattro dischi sono entrati nelle Sentieri Sonori Picks: Selton nel 2010, Saudade nel 2013, Loreto Paradiso nel 2016 e due anni fa Manifesto Tropicale. Quest'ultimo "evolve ulteriormente affinando ritmi, parole e melodie. Le canzoni di Daniel, Eduardo, Ramiro e Ricardo si incontrano e dipanano in una zona non definibile, senza posti di frontiera, brani che sono ricordi, viaggi, legami affettivi e considerazioni sul tempo che, più che passare, crea."

Nello scorso mese di marzo abbiamo presentato un nuovo singolo e video, Cercasi casa, che li vedeva per la prima volta nella nuova veste di trio, in seguito all'uscita dalla band di Ricardo Fischmann. Uno splendido brano, con la partecipazione di un ospite speciale, Dardust, mentre sono addirittura due i featuring della canzone appena uscita, che vi proponiamo oggi. Si intitola Ipanema, e vede con loro Malika Ayane ed uno dei più grandi nomi della musica brasiliana, Carlinhos Brown. Questo è il video, per la regia di Niccolò Valentino e Giulia Rosco: enjoy!!



Thursday, July 11, 2019

Sabato mattina ultima puntata della stagione, di cui tireremo le somme, senza ospiti ma con tanta ottima musica!!

La settimana sta volando via, si avvicina il weekend, e con esso il vostro imperdibile appuntamento con Sentieri Sonori!!
Ultima trasmissione "normale" della stagione, e per una volta senza ospiti: abbiamo deciso prenderci tutti i 90 minuti per riascoltare alcune delle (non poche) belle uscite degli ultimi mesi, e così augurare buone vacanze a tutti.

Potete comunque stare tranquilli, non vi abbandoniamo nemmeno durante l'estate: dalla settimana prossima ci saranno gli ormai tradizionali Sentieri Sonori Estivi, una serie di puntate speciali che stiamo preparando per riproporvi alcune fra le più belle interviste di una stagione come sempre molto ricca. Giusto per ricordare un po' di nomi fra i tanti ospiti: Riccardo Sinigallia, Motta, Any Other, Nic Cester, Gianni Maroccolo, Giorgio Canali, Cor Veleno, Piotta, Massimo Volume, Virginiana Miller.. in tutto, sono state 42 interviste: la selezione non è stata facile!!

Per tornare a questo sabato, come detto avevamo deciso di ripercorrere la stagione, senza presentare novità, ma alla fine troveremo anche spazio per due singoli, l'ottimo esordio dei Life in the Woods, nuova band della Contempo Records prodotta da Gianni Maroccolo, ed il ritorno degli Sky of Birds di MiaCameretta Records.

Oltre alla tanta ottima musica, daremo i numeri! Prima che pensiate "come sempre", ci spieghiamo meglio: abbiamo fatto un po' di statistiche sulle playlist, per vedere ad esempio chi e cosa vi abbiamo proposto più spesso, e condivideremo con voi qualche interessante risultato. Per dare un esempio, ed un'anticipazione, l'artista più programmato della stagione è stato Riccardo Sinigallia, e la cosa non ci sorprende, visto quanto abbiamo apprezzato il suo ultimo album. Una cosa che ci fa piacere sottolineare è che nelle 35 puntate è stato in scaletta "solo" 8 volte, a dimostrazione della varietà delle trasmissioni.

 

La raccomandazione è la solita: READY TO TUNE IN?!!
Sabato 13 luglio, 11.30/13, su Radio ARA, 102.9 & 105.2 in FM a Lussemburgo, live streaming a questo link, podcast a seguire qui.

Wednesday, July 10, 2019

Michele Bitossi, pubblicato il video del suo nuovo singolo: Un deserto

Questa mattina siamo molto lieti di presentare il video del nuovo singolo di un artista ben noto dalle nostre parti, già ospite in trasmissione.

Parliamo di Michele Bitossi, che conoscevamo con il moniker Mezzala e già prima come frontman dei Laghisecchi e dei Numero 6, che abbiamo intervistato per l'ultima volta quattro anni fa (qui il link al podcast), per presentare il suo secondo disco da solista, Irrequieto, anche incluso nelle Sentieri Sonori Picks 2015. Lo abbiamo ritrovato l'anno scorso per un nuovo progetto, Uomosummer, che lo vede al lavoro con Vincenzo Di Bella, cantante come lui genovese, già finalista di una delle scorse edizioni di X-Factor. 

Poco meno di un mese fa siamo stati lieti di presentare in trasmissione (qui il podcast) il suo nuovo singolo, che anticipa un album che si intitolerà A noi due, ed uscirà in ottobre. Al di là del cambio di "ragione sociale", che lo vede abbandonare il moniker per utilizzare semplicemente nome e cognome, Un deserto è una splendida canzone pop, che ci fa ritrovare il suo grande talento di singer/songwriter, messo in valore dalla sapiente produzione di Ivan Antonio Rossi, già al lavoro con alcuni dei nomi più influenti del panorama musicale italiano.
Oggi ve ne presentiamo il bel video, opera di Fabio Capalbo, che Michele presenta così: "Viviamo bombardati da input digitali di ogni genere. Ci sentiamo obbligati a esserci sempre e comunque, così come ci sentiamo in dovere di esprimere un’opinione su tutto. Questa vita che ci spinge a una velocità devastante, mi ha fatto capire che, a volte, sento l’urgenza di staccare da tutto e da tutti. Magari anche solo per qualche ora. Per rigenerarmi e farmi i fatti miei. Come dico nel testo: osservare le libellule che si fingono morte pur di essere lasciate perdere, voglio credere sia possibile anche per me. Ecco, intendo proprio questo. Volevo un video che riuscisse a restituire l’idea del disagio che si può provare in un momento storico come questo ma che lasciasse spazio a un barlume di speranza. Credo che Fabio Capalbo sia riuscito molto bene nell’intento." Enjoy!!



Tuesday, July 9, 2019

Sky of Birds, nuovo singolo e video: Flaws in color

Fra le ultime novità della stagione che sta per concludersi c'è il singolo che segna il ritorno di una band molto interessante, di cui ci eravamo già occupati negli ultimi anni, e formata da musicisti con una storia musicale già abbastanza lunga.

Più di quindici anni era infatti durata l'avventura dei Mosquitos, band di Frosinone autrice di quattro album, scioltasi nel 2013. Poco meno di un anno dopo, il cantante e chitarrista Mario Martufi ha deciso di dare vita ad un nuovo progetto, raggiunto alla batteria da Strueia, ex-Shout ed autore di due splendidi dischi solista che vi abbiamo più volte fatto ascoltare. Con loro, l'altro ex-Mosquitos Sandro Traversi ed Alberto Capocitti alle chitarre, Simone Podagrosi al basso, e Luca Verrelli alle tastiere.

Sono così nati gli Sky of Birds, che vi avevamo presentato all'uscita del loro primo EP del 2014, molto bello fin dal titolo, Rivers flow free, lakes just agree. Il 31 marzo 2016 è stato pubblicato il loro primo album, intitolato Blank Love, che ne ha confermato le grandi qualità. Siamo in territori alt-rock indipendente americano, percorsi con nove brani belli quanto vari, suonati ed arrangiati con gusto.
Negli scorsi giorni è uscito un nuovo singolo, Flaws in color, che anticipa il secondo LP, previsto per l'autunno. A quanto pare Strueia non fa più parte della band, che è però rimasta fedele al proprio sound, con un brano molto affascinante, di cui oggi vi presentiamo il video, "shot with a cheap telephone, combined with free internet archive videos, home edited with a free app, made with love by Valeria Bianchi." Enjoy!!



Monday, July 8, 2019

REMINDER: Twelve letters di The Leading Guy CD-tipp di Radio ARA della prossima settimana

Come sapete, abbiamo periodicamente l'onore di scegliere e presentare il CD-tipp, disco della settimana di Radio ARA: da lunedì a venerdì, un brano al giorno, alle 18.
Ci pare giusto ricordarvi che questa settimana è nuovamente il nostro turno, anche perché ci occuperemo di un disco che abbiamo presentato due settimane fa con un'intervista (qui il podcast), opera di un artista che apprezziamo molto e seguiamo da ormai parecchi anni.

Si chiama Simone Zampieri e lo avevamo infatti scoperto ed ospitato come frontman della Busy Family, che avevamo incluso nelle Sentieri Sonori Picks 2012, stessa sorte toccata due anni dopo al disco di debutto del suo progetto solista, The Leading Guy, che ci presentò in una trasmissione ancora disponibile in podcastMemorandum è un album scarno, toccante ed ispirato, che mette in risalto le grandi qualità autoriali e la bella voce dell'artista triestino (almeno di adozione), che lo ha presentato con un gran numero di concerti in Italia ed in Europa.

Dopo tanta attesa, lo scorso 3 maggio è finalmente uscito il suo nuovo lavoro, intitolato Twelve Letters. È stato registrato, prodotto e mixato da Taketo Gohara, e ci fa ritrovare le splendide canzoni di Simone, vestite in modo senza dubbio più ricco e ricercato, anche grazie alla collaborazione di artisti come Asso Stefana. Il risultato è un disco di grande spessore ed intensità, ma mai sovraccarico, che sa coinvolgere ed emozionare profondamente.
Vi invitiamo a scoprirlo da oggi a venerdì marzo alle 18 (circa) su Radio ARA, 102.9 & 105.2 in FM a Lussemburgo, live streaming a questo link.