Monday, January 22, 2018

Cosmo live in Luxembourg fra un mese esatto!!

Questo pomeriggio vogliamo ricordarvi un'ottima notizia (di cui siamo corresponsabili) che riguarda un artista che seguiamo ed apprezziamo già da qualche anno.

Stiamo parlando di Cosmo, che abbiamo conosciuto come frontman dei Drink To Me, e che abbiamo già ospitato due volte: nel maggio 2013 per il suo debutto solista, Disordine, e nell'ottobre 2014 per l'ultimo album della band, Bright White LightSiamo poi stati felici di assistere alla sua esplosione, con il secondo disco solista, L'ultima festa, ed il successivo interminabile tour, accolti con grande entusiasmo da un pubblico sempre più ampio.
Dopo avere pubblicato un nuovo singolo a maggio, Sei la mia città, ad inizio dicembre ne ha lanciato un altro, intitolato Turbo, annunciando così il relativo video e l'album, che è uscito il 12 gennaio per 42 Records"Sorpresa! I video sono due: Turbo e Attraverso lo specchio. Esattamente come le canzoni. Esattamente come i dischi che andranno a comporre Cosmotronic, il mio nuovo DOPPIO album. La fusione di due mondi, la rottura di una barriera: forma canzone ed elettronica da club. Pop e sperimentazione. Cantato e musica strumentale. Umano e animale. Comincia il viaggio... chi viene con me?"

Quest'oggi siamo lieti di ricordarvi che questo viaggio.. toccherà anche Lussemburgo, esattamente fra un mese!!
È stato infatti annunciato un tour europeo, che precederà quello italiano, e che passerà il 22 febbraio al Gudde Wellen, che per chi non lo sapesse è il locale nato in seguito al cambio di gestione del d:qliq, in cui avevamo organizzato buona parte degli eventi Panoplie.. e, lo confessiamo, anche se stavolta non siamo gli organizzatori, siamo quanto meno stati gli introduttori.
Una serata da non perdere (qui le prevendite), con quello che è uno dei live più infuocati della musica italiana degli ultimi anni: see you there!!

 

Nuovo video per Fabrizio Cammarata: In the cold

Torniamo oggi a parlarvi di un artista già da anni regolarmente presente nelle playlist di Sentieri Sonori.

Si tratta di Fabrizio Cammarata, musicista palermitano che ha pubblicato lo scorso 17 novembre il suo nuovo album Of Shadows, un disco intimo e malinconico, finito puntualmente nelle nostre recenti Sentieri Sonori Picks 2017.
Un lavoro di grande qualità, prodotto da Dani Castelar (già collaboratore, tra gli altri, di Paolo Nutini, Snow Patrol, R.EM.), che Fabrizio ha poi avuto occasione di presentare al pubblico con molte date dal vivo in Europa e in Canada e che presto lo porterà anche sul palco del SXSW a Austin.

Per il videoclip di In the Cold, terzo estratto dall’album dopo i singoli Come and Leave a Rose e Long Shadows, il regista Luca Lucchesi, palermitano adottato da Berlino e già collaboratore di Wim Wenders, ha scelto di realizzare un lungo piano sequenza, lasciando la telecamera libera di danzare all’interno di un capannone abbandonato assieme ai due protagonisti del video: l'attrice Patrizia D'Antona e il produttore cinematografico Pippo Bisso (segnaliamo, tra gli altri, i cult-movie surrealisti di Cipri & Maresco), al debutto come attore.



Sunday, January 21, 2018

The Dream Syndicate live on KEXP

Come ogni domenica, anche oggi vogliamo proporvi un video dal vivo, in questo caso di una storica band tornata a pubblicare un (fantastico) disco l'anno scorso, a quasi trent'anni dal precedente.

Parliamo di The Dream Syndicate, gruppo di punta del cosiddetto Paisley Underground, che ha prodotto quattro splendidi album fra il 1982 ed il 1988, per poi sciogliersi l'anno seguente.
Dopo più di vent'anni di carriera solista e vari altri progetti, il cantante e chitarrista Steve Wynn nel 2012 ha riunito la band per un festival in Spagna: con lui, Dennis Duck (alla batteria dalle origini), Mark Walton (al basso dal 1984), ed il chitarrista Jason Victor, suo collaboratore nei Miracle 3.

Un concerto che non è rimasto un episodio isolato, anzi, nel febbraio 2017 si contavano già più di cinquanta date, quando è stata annunciata l'uscita di un nuovo album. How did I find myself here? è stato pubblicato nello scorso mese di settembre e vede la partecipazione alle tastiere di un altro grande nome del Paisley Underground, Chris Cacavas dei Green on Red. Cameo d'eccezione, sul brano non a caso intitolato Kendra's dream, la voce di Kendra Smith, prima bassista della band, scomparsa dalle scene da più di 20 anni.

Uno splendido lavoro, che in qualche modo riprende un discorso interrotto troppo presto, riportandoci l'inconfondibile stile della band, che Pitchfork ben descrive così: "the atmospheric, guitar-focused rock that veered between noise and subtlety; Wynn’s moody and angsty, enigmatic lyrics that evoke noir cinema and literature; and a penchant for extended instrumental jamming."
Per il piacere di chi li conosce, e per farli scoprire agli altri, magari ai più giovani, oggi vi proponiamo uno splendido live-set con intervista registrato a fine settembre negli studi di una delle più belle ed importanti radio statunitensi, KEXP: enjoy!!



Saturday, January 20, 2018

Paletti e La Notte nel podcast della settimana, già online!!

Non avete potuto ascoltare in diretta la trasmissione di oggi, ospiti Paletti e La Notte, o forse volete riascoltarla?
La trovate a questo link, in streaming o download: enjoy!!


Tracklist:

1
Eurocrime!
Calibro 35
2
Argentario
Carl Brave x Franco 126
3
Interrail
Frenetik&Orang3 feat. Carl Brave x Franco 126
4
Leaves
Emenél
5
Mandragora
Go Dugong
6
Nonostante tutto
Paletti
7
Capelli blu
Paletti
8
Pot
I Cieli di Turner
9
Sinking with the Jellyfish
Weird Bloom
10
Me and Ethan
The Heart and the Void
11
Del mondo il canto
Domenico Imperato
12
Calcide
Fiorino
13
Volevo fare bene
La Notte
14
Ho visto la scena
La Notte

In onda fra poco, ospiti Paletti e La Notte!!

È arrivato il weekend, pronti come ogni sabato a seguirci su nuovi Sentieri Sonori?

Vi proporremo come sempre novanta minuti di ottima musica italiana, totalmente dedicati alle tante novità interessanti del periodo, ed accoglieremo due graditi ospiti.
Per quanto riguarda le novità, vi presenteremo il nuovo singolo di Carl Brave x Franco 126 e quello di Frenetik & Orang3 con il featuring dello stesso duo romano, la prima anticipazione dal secondo disco di Domenico Imperato, gli esordi di The Heart and the VoidI Cieli di Turner ed Emenél, il nuovo EP di Go Dugong ed i recenti album di Matteo Fiorino e Weird Bloom.

Venendo alle interviste, daremo in primo luogo il bentornato ad un cantante che seguiamo da anni, per presentare in anteprima il suo nuovo disco.

Si chiama (Pietro) Paletti, e lo apprezziamo come dicevamo fin dai tempi in cui militava in The R's (già The Records), band bresciana spesso presente nelle nostre scalette dell'epoca.
Lo abbiamo intervistato una prima volta nel 2013 per il suo debutto solista, Ergo Sum, per poi riaccoglierlo ad inizio 2015 (qui il link al podcast) per il suo nuovo album, Qui e ora, che lo ha confermato come autore di un ottimo pop, ricercato quanto godibile, ancor più intriso di elettronica.

Prosegue il percorso, segnando un'ulteriore maturazione, il suo terzo disco, Super, in uscita il 26 gennaio per Woodworm"Non importa che tu sia un calciatore, un insegnante o un musicista, qualunque cosa tu faccia fai del tuo meglio e un giorno rimarrai sorpreso da te stesso".

 


Saremo poi lieti di accogliere una giovane ed interessante band fiorentina, per presentare il loro secondo album, uscito ieri.

Si chiamano La Notte ed hanno esordito due anni fa con l'album omonimo prodotto da Karim Qqru (batterista di The Zen Circus), che ha ottenuto buoni riscontri di pubblico e critica, venendo anche candidato al Premio Tenco come miglior opera prima.
Sempre Woodworm ha pubblicato ieri il loro secondo lavoro, prodotto da Andrea Marmorini ed intitolato Volevo fare bene, che Yuri Salihi, cantante, chitarrista ed autore del gruppo, presenta così: "Il disco è un viaggio all'interno dei miei pensieri. Non sono capace di dare risposte di nessun tipo, racconto solo di me stesso, di ciò che penso, di ciò che mi circonda, di ciò che mi succede nella quotidianità. Non parla per forza di me, parla dei rapporti in generale, con qualche eccezione. Volevo fare bene è il titolo nostalgico che racchiude il concept del disco. Io volevo fare bene per me, per noi. Ma l'ho fatto? Ho fatto bene o ho sbagliato qualcosa? Posso e possiamo sempre dare di più."

Un disco che conquista, fra impeto e riflessione, fra rabbia e malinconia, riuscendo ad evitare di cadere nei troppi cliché dell'indie odierno.



READY TO TUNE IN?!!
11.30/13, su Radio ARA, 102.9 & 105.2 in FM a Lussemburgo, live streaming a questo link, podcast a seguire qui.

Friday, January 19, 2018

Ghemon, nuovo singolo e video: Bellissimo

Anche oggi vogliamo parlare di rap, come spesso questa settimana, in questo caso di un artista che è già stato nostro ospite, nel giugno 2014.

Si fa chiamare Ghemon, ed all’epoca ci aveva presentato ORCHIdee, un album “interamente suonato che ha cambiato il modo di intendere il rap e la musica black in Italia, con una ricchezza musicale e lessicale caratterizzata da una forte parte melodica che ha portato l'artista di Avellino sempre più verso il cantato.”
A fine settembre è uscito il suo nuovo disco, Mezzanotte, risultato di un lungo lavoro in studio con la sua band che lo ha portato ad occuparsi, oltre che della stesura dei testi e delle melodie, anche della composizione delle musiche, con l’obiettivo di proseguire il percorso di definizione di uno stile molto personale. Un album “coraggioso, carnale, fisico, la musica come terapia per riemergere da momenti difficili, un bilancio sincero nonostante i successi e gli eccessi, un'autoanalisi dell'uomo Gianluca prima che dell'artista Ghemon. Non uno sfogo, ma le considerazione di un giovane adulto che continua a lavorare su se stesso, rivelando un lato più sporco, diretto, senza filtri nel raccontare il suo mondo interiore dove le cose che prima erano sussurrate con eleganza ora sono urlate con forza.”

Il disco è stato registrato e prodotto da Tommaso Colliva, come il precedente, e può essere ascoltato o acquistato a questo link. Quest’oggi vi vogliamo proporre il video del nuovo singolo, Bellissimo, per la regia di Giada Bossi: enjoy!!



Thursday, January 18, 2018

In onda sabato mattina, ospiti Paletti e La Notte!!

La settimana sta volando via, si avvicina il weekend, e con esso il vostro appuntamento con Sentieri Sonori!!

Vi proporremo come sempre novanta minuti di ottima musica italiana, totalmente dedicati alle tante novità interessanti del periodo, ed accoglieremo due graditi ospiti.
Per quanto riguarda le novità, vi presenteremo il nuovo singolo di Carl Brave x Franco 126 e quello di Frenetik & Orang3 con il featuring dello stesso duo romano, la prima anticipazione dal secondo disco di Domenico Imperato, gli esordi di The Heart and the VoidI Cieli di Turner ed Emenél, il nuovo EP di Go Dugong ed i recenti album di Matteo Fiorino e Weird Bloom.

Venendo alle interviste, daremo in primo luogo il bentornato ad un cantante che seguiamo da anni, per presentare in anteprima il suo nuovo disco.

Si chiama (Pietro) Paletti, e lo apprezziamo come dicevamo fin dai tempi in cui militava in The R's (già The Records), band bresciana spesso presente nelle nostre scalette dell'epoca.
Lo abbiamo intervistato una prima volta nel 2013 per il suo debutto solista, Ergo Sum, per poi riaccoglierlo ad inizio 2015 (qui il link al podcast) per il suo nuovo album, Qui e ora, che lo ha confermato come autore di un ottimo pop, ricercato quanto godibile, ancor più intriso di elettronica.

Prosegue il percorso, segnando un'ulteriore maturazione, il suo terzo disco, Super, in uscita il 26 gennaio per Woodworm"Non importa che tu sia un calciatore, un insegnante o un musicista, qualunque cosa tu faccia fai del tuo meglio e un giorno rimarrai sorpreso da te stesso".

 


Saremo poi lieti di accogliere una giovane ed interessante band fiorentina, per presentare il loro secondo album, in uscita domani.

Si chiamano La Notte ed hanno esordito due anni fa con l'album omonimo prodotto da Karim Qqru (batterista di The Zen Circus), che ha ottenuto buoni riscontri di pubblico e critica, venendo anche candidato al Premio Tenco come miglior opera prima.
Sempre Woodworm pubblicherà domani il loro secondo lavoro, prodotto da Andrea Marmorini ed intitolato Volevo fare bene, che Yuri Salihi, cantante, chitarrista ed autore del gruppo, presenta così: "Il disco è un viaggio all'interno dei miei pensieri. Non sono capace di dare risposte di nessun tipo, racconto solo di me stesso, di ciò che penso, di ciò che mi circonda, di ciò che mi succede nella quotidianità. Non parla per forza di me, parla dei rapporti in generale, con qualche eccezione. Volevo fare bene è il titolo nostalgico che racchiude il concept del disco. Io volevo fare bene per me, per noi. Ma l'ho fatto? Ho fatto bene o ho sbagliato qualcosa? Posso e possiamo sempre dare di più."

Un disco che conquista, fra impeto e riflessione, fra rabbia e malinconia, riuscendo ad evitare di cadere nei troppi cliché dell'indie odierno.



La raccomandazione è la solita: READY TO TUNE IN?!!
Sabato 20 gennaio, 11.30/13, su Radio ARA, 102.9 & 105.2 in FM a Lussemburgo, live streaming a questo link, podcast a seguire qui.

MissinCat, nuovo singolo e video: Voices (feat. Federico Albanese)

Oggi torniamo a parlare di un EP che vi abbiamo presentato in trasmissione a metà settembre (qui il podcast), opera di un'artista che seguiamo ed apprezziamo ormai da un decennio.

Si tratta Missincat, cantautrice italiana ma ormai berlinese di adozione da molti anni, che avevamo portato in concerto a Lussemburgo (ed in studio) nel giugno del 2008, per le Panoplie Italian Nights IILa abbiamo poi ritrovata nel 2011 con un bel secondo album, Wow, cui ha fatto seguito nel 2015 Wirewalker, che vi abbiamo presentato con una nuova intervista (qui il podcast) e che confermava il suo talento nello scrivere e cantare melodie accattivanti, con arrangiamenti senza dubbio più ricchi.

L'ultimo EP, come dicevamo presentato qualche mese fa, la porta ancora oltre, ad esplorare sentieri sonori per lei non abituali e molto vari, in compagnia di una serie di ospiti. Il brano che vi proponiamo oggi si intitola Voices, e la vede affiancata da Federico Albanese, mentre il video è opera di Marco Jeannin, color correction di Pietro Comini: enjoy!!



Wednesday, January 17, 2018

Rancore, nuovo singolo con KenKode: Specchio

Quest’oggi torniamo a parlare di rap, e di quello che per noi è uno degli artisti più interessanti emersi negli ultimi anni in Italia, nonché uno di quelli che hanno riacceso in noi l’interesse per questo genere.

Si tratta di Rancore, che abbiamo ospitato due anni e mezzo fa (qui il link al podcast) per presentarci l'EP che aveva prodotto con Dj Myke, intitolato S.U.N.S.H.I.N.E., come la splendida, lunghissima e trascinante canzone che ce li aveva fatti scoprire (qui il video).
Ci siamo nuovamente occupati di lui l'anno scorso, per due motivi: da un lato la riedizione del suo disco di esordio, SeguiMe, uscito in origine nel 2006, quando Rancore aveva appena 17 anni, dall’altro una serie di esibizioni e di street video, con l’accompagnamento unplugged di TheGusBumpsOrqestra.

Quest'oggi invece lo troviamo in territori completamente diversi, prettamente elettronici, per una bella collaborazione con Kenkode, producer e dj dei Cyberpunkers. Il progetto nasce dall'incontro nel backstage di un festival a Crema, con l'obiettivo di creare qualcosa di particolare, che facesse "incontrare un testo impegnato e metaforico con la contrapposizione di una base elettronica graffiante".
Il risultato è un singolo intitolato Specchio, pubblicato nelle scorse settimane, una sorta di fiaba oscura ambientata in un futuro politeistico in cui si contrappongono Narciso e Cupido, metafora dei tempi che viviamo: enjoy!!

Tuesday, January 16, 2018

Frenetik & Orang3, nuovo singolo e video: Interrail (feat. Carl Brave x Franco 126)

Questa mattina vogliamo presentarvi un bel singolo che abbiamo ascoltato a ripetizione nelle ultime settimane, ma che non abbiamo ancora avuto occasione di proporvi in trasmissione.

Si intitola Interrail, ed è nato dalla collaborazione fra i producer Frenetik & Orang3 e Carl Brave x Franco 126, duo romano il cui album di esordio è finito nelle Sentieri Sonori Picks 2017 e di cui vi abbiamo presentato di recente il nuovo singolo, Argentario, sempre qui sul blog.
Frenetik & Orang3, produttori e polistrumentisti, collaborano da anni, distinguendosi per un sound capace di fondere sia in studio che dal vivo elettronica e strumenti acustici, ed hanno suonato e realizzato brani per Salmo, Coez, Clementino e tanti altri. Ci fa piacere ricordare che il primo ha anche partecipato alla quarta edizione delle nostre Panoplie Italian Nights @ d:dliq, nel 2010, con i Frank Sent Us.

Raccontano Frenetik & Orange3: "Eccoci, siamo pronti. Come potremmo dirlo diversamente? Questo è il primo passo di un viaggio che si chiama Zero Sei, e non avremmo potuto scegliere compagni d'avventura migliori. In Interrail Franco e Carlo hanno portato la romanità su un beat che sposa rap a cantautorato, uno space hop di sonorità urban e strumenti che i ragazzi hanno fatto proprio nel migliore dei modi. Torniamo ora da Berlino e Londra, vi aspettiamo fuori al gate."
Un brano che come dicevamo ci ha conquistati, "dalla scrittura unica, semplice ma diretta, uno sguardo sulle disavventure tipiche di chi affronta per la prima volta un viaggio interrail, con le "sole" che capita spesso di prendere in giovane età": enjoy!!